Home Interviste LA SPIEGAZIONE DI FABRIZIO PAGANI: LA CURIOSITÀ DI SCOPRIRSI E DI LANCIARSI...

LA SPIEGAZIONE DI FABRIZIO PAGANI: LA CURIOSITÀ DI SCOPRIRSI E DI LANCIARSI NELL’ONLINE

Fabrizio Pagani: il suo era un percorso scritto sin dalla nascita. E, invece, stupisce tutti, a partire da se stesso, scoprendosi un businessman e pronto alle sfide dei nostri tempi.

Tenace, curioso e sicuro di ciò che crede importante: gli ingredienti perfetti per il vero imprenditore di oggi. Fabrizio ci ha provato e ci è riuscito: di seguito ci racconta i segreti del suo successo!

  1. Ciao Fabrizio, vuoi presentarti ai nostri lettori?

Ciao e grazie, innanzitutto, per questa intervista! Chi sono? Beh, sono un curioso. Amo definirmi uno sperimentatore, con tutti i pro ed i contro che ne derivano. Sono un padre di famiglia che naviga da 20 anni tra alti e bassi nel mondo aziendale in Italia. La cosa particolare che mi riguarda è che non ho roboanti titoli di studio ma sono un autodidatta partito da zero. Certo, questo ha portato a fare degli errori, come normale che sia, però sempre in buona fede e con lo spirito fondamentale di avere la voglia di imparare, mettersi in gioco e non abbattersi di fronte a problemi e difficoltà.

  1. Raccontaci di dove sei originario/a e cosa facevi prima di iniziare il tuo lavoro online.

Sono un semplice ragazzo delle campagne sabine, vicino Roma. Provengo da una famiglia di dipendenti statali. Avevo un percorso segnato: università e posto fisso (parliamo del 2002). Invece, ho abbandonato l’Università al secondo anno, nonostante andassi molto bene, perché non lo sentivo il mio ambiente. Da lì ho lavorato per diversi mesi in una delle famose “aree di sosta” autostradali. Il tempo di mettere da parte qualche soldo ed iniziare una mia piccola attività di cartucce per stampanti all’epoca. Era il 2005. Avevo un negozio fisico a Terni che non andava nemmeno male: diciamo che per 3 anni era tutto nella norma ma poi…

  1. Quando e perché hai sentito la necessità di lavorare online?

…ecco proprio a questo mi riferivo! Dopo la crisi mondiale del 2008, ho avuto il sentore che qualcosa stava cambiando. Sentivo che c’era qualcosa di nuovo che stava evolvendo. All’epoca chiusi, quindi, il mio negozio fisico e lo portai online con il sito cartuccianoproblem.com che è tutt’ora attivo. In più, in quel momento iniziava ad esserci il dropshipping, soprattutto di prodottini di importazione. E non vi nascondo che per un paio d’anni tramite Ebay si fecero bei numeri. Poi, anche li si saturò molto il mercato e diventò sempre e solo una guerra di prezzo. E, sinceramente, non mi appassionava.

  1. Rivelaci di che cosa ti occupi adesso.

Di base sono un Project Manager che collabora in maniera trasversale con diversi progetti da quando sono nati, praticamente. Ne cito solo 3 per non annoiarvi: il primo è metodovics.com, un servizio fiscale e commercialistico che allarga i suoi orizzonti alla strategia e crescita aziendale a 360 gradi; il secondo è nowappsolution.com, un’agency che parte dalla creazione di App Native per IoS ed Android, per poi abbracciare tutta la sfera dei servizi digital; il terzo è seasoncycles.com, un software per analisi dati finanziari, materie prime e crypto, in ottica di trading online, supportato da un percorso di formazione anche per Neofiti. Ecco, io mi occupo di seguire lo sviluppo di questi progetti dalla A alla Z.

  1. Quali vantaggi hai riscontrato cambiando radicalmente la tua vita?

Beh, sicuramente la gestione del tempo è diventata un tassello fondamentale di ogni mia attività. La libertà di poter organizzare autonomamente la mia giornata senza essere limitato né da orari di lavoro né da luoghi di lavoro è sicuramente il vantaggio più grande. Perché, poi, di conseguenza, ne deriva un beneficio psico-fisico notevole e tutto quello che fai lo fai solo perché ti piace e non perché sei costretto a farlo. Questo conta davvero molto. Attenzione però: l’autonomia e la libertà portano sicuramente a delle responsabilità e delle scelte che non sono sempre facili, anzi quasi mai. Ogni decisione comporta una conseguenza e si deve essere consapevoli che queste conseguenze debbano poi essere affrontate. Sono uno che non vuole far credere che sia sempre rosa e fiori ma preferisco dire la verità, perché credo fermamente che più una persona è consapevole, più può sentirsi libera.

  1. Spiegaci cosa, nei momenti di difficoltà, ti ha impedito di gettare la spugna.

Sinceramente, il fatto, come dicevo, che tutto porta a delle responsabilità e, anche se nonostante queste ti puoi ritenere autonomo, in realtà ti fai carico del benessere non solo tuo ma anche delle persone che collaborano con te. Ad oggi, conto circa 30 collaboratori e ti assicuro che il fatto che ognuno di loro sia contento di fare quello che fa e si trovi bene nel gruppo, è una delle responsabilità più grandi e che non ti fa mai mollare. L’importanza delle persone deve essere sempre al primo posto. Dopodiché, sicuramente anche la tenacia e la voglia di dimostrare a se stessi di superare delle difficoltà ti aiuta poi a temprarti e a comprendere che davvero ogni barriera può essere superata se si hanno volontà ed una visione ben chiara di chi si è e di cosa si vuole diventare.

  1. Dai TRE consigli a chi vorrebbe intraprendere il tuo stesso cammino nel mondo online!

Dunque, il primo è, forse, il più importante: parti da stesso. Ho iniziato a comprendere cosa dovevo fare solo quando ho iniziato a scoprire me stesso. Io l’ho fatto attraverso la Psicosintesi ma poi ci sono diverse tecniche. L’importante è iniziare. Dopodiché tutto sarà più chiaro e definito. Sembra impossibile ma ve lo assicuro.

Il secondo: sviluppa competenze trasversali. Non devi essere esperto di tutto ma devi saper masticare un po’ di tutto. Solo così puoi circondarti delle giuste persone e, soprattutto, sviluppare un servizio o prodotto che serva davvero al mercato.

Il terzo: parti e fai azione. Non importa se le cose non sono perfette, non lo saranno mai. L’online, come l’offline, è un insieme di tante cose e figure. Non sarà mai perfetto ma sempre in divenire. L’importante è iniziare dal minimo indispensabile, ascoltare i feedback che arrivano e sapersi rimodellare lungo la via. Saranno direttamente i tuoi clienti, poi, a disegnare per te la tua attività.

Se mi permetti però ne aggiungo anche un quarto: circondati solo di persone che hanno la tua stessa visione. È la cosa più complessa, può portare a perdere mesi e mesi o a doversi far carico di mille cose inizialmente, ma è necessario e fondamentale perché solo con le giuste persone al fianco si può pensare di durare nel tempo, soprattutto nel mondo online.

La Spiegazione di:

Fabrizio Pagani

https://www.linkedin.com/in/fabrizio-pagani/

Home

Home

home

ARTICOLO PRECEDENTEGUADAGNARE ONLINE COME MODERATORE O OPERATORE DI CHAT
ARTICOLO SUCCESSIVOLA SPIEGAZIONE DI MARZIA SIMONETTO: IMPRENDITRICE DIGITALE DALLE MALDIVE A DUBAI!