Home Uncategorized GLI EMIRATI ARABI CELEBRANO LA GIORNATA INTERNAZIONALE DELLE DONNE IN DIPLOMAZIA ALLE...

GLI EMIRATI ARABI CELEBRANO LA GIORNATA INTERNAZIONALE DELLE DONNE IN DIPLOMAZIA ALLE NAZIONI UNITE

Beautiful woman with abaya dress working on her computer. Middle aged female employee at work in a business office in Dubai. Concept about middle eastern cultures and lifestyle

Il binomio donne e mondo arabo ha sempre fatto molto discutere.

Nella tradizione araba, infatti, le donne hanno sempre ricoperto un ruolo marginale e contenuto.

Ma come si è evoluta la situazione?

Ed oggi, come sono valutate e considerate le donne negli Emirati Arabi Uniti?

Continua a leggere e lo scoprirai!

 

Le donne nel mondo arabo di oggi

Se state pensando che la figura della donna nel mondo arabo di oggi sia ancora quella della madre casalinga relegata ai margini della società, vi sbagliate di grosso.

Infatti, il mondo arabo e, in particolare gli Emirati Arabi Uniti, hanno lasciato spazio alle donne in vari settori privati e pubblici.

A dimostrarlo sono le numerose cariche politiche che vengono affidate dal Governo Centrale a rappresentanti donne. Anzi (leggete bene!), gli Emirati Arabi Uniti hanno il più alto numero di parlamentari donne al mondo! Per approfondire, leggi qui!

A far scattare questo nuovo primato emiratino, è stata la Direttiva del Governo che pone il 50% di rappresentanza femminile nel Consiglio Nazionale Federale.

Questa volontà delle Autorità emiratine dimostra come gli sforzi del Paese per il progresso della parità dei sessi siano attuati a tutti i livelli, compreso quello diplomatico.

Gli Emirati Arabi celebrano le donne in diplomazia presso le Nazioni Unite

Ecco, dunque, che non stupisce che gli EAU abbiano celebrano la prima Giornata Internazionale delle Donne in Diplomazia alle Nazioni Unite.

Tanto meno, poi, c’è da sbalordirsi se gli EAU siano stati uno dei principali sponsor per la risoluzione dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite proprio al fine di festeggiare questa giornata dal grande significato.

“Ogni giorno, le donne guidano e danno contributi vitali agli sforzi diplomatici in tutto il mondo” ha affermato Lana Nusseibeh, Vice Ministro degli Affari Esteri E della Cooperazione Internazionale per gli Affari Politici e Rappresentante Permanente degli Emirati Arabi Uniti presso le Nazioni Unite.

La Rappresentante Permanente ha proseguito dicendo che “Gli Emirati Arabi Uniti sono stati orgogliosi di servire come uno dei principali sponsor di questa storica risoluzione, assicurandoci di riconoscere i ruoli e le prospettive fondamentali che le donne portano alla diplomazia e agli affari internazionali. In patria e in tutto il mondo, continueremo a incoraggiare gli interessi delle donne nella politica estera, a formare donne diplomatiche e a promuovere le donne in importanti ruoli diplomatici”.

Così, infatti, le donne sono sempre state parte integrante della vita politica e diplomatica negli Emirati Arabi Uniti. I Paesi del Golfo Persico, infatti, continuano a porre l’emancipazione di donne e ragazze al centro delle sue politiche nazionali ed estere.

Infatti, al lancio della Campagna “HeForShe” delle Nazioni Unite per le Donne, Sua Altezza lo Sceicco Abdullah bin Zayed Al Nahyan, Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, è diventato il Primo Ministro degli Esteri nel mondo arabo a firmare la campagna. HeForShe è un movimento sociale che coinvolge uomini e ragazzi come sostenitori e agenti del cambiamento per raggiungere l’uguaglianza di genere.

Dimenticatevi, quindi, del mito del mondo arabo come bigotto e sessista: gli Emirati Arabi sono all’avanguardia anche da questo punto di vista! Tanto che la figura della donna e l’idea della famiglia è assolutamente accolta e valorizzata.

In particolare, Dubai è stata scelta quale meta per l’estate 2022 per le famiglie che si spostano per le vacanze.

Insomma, negli Emirati Arabi Uniti c’è posto per tutti!

ARTICOLO PRECEDENTELA SPIEGAZIONE DI RICCARDO CIULLINI: DA BAGNINO APPASSIONATO DI HEMINGWAY A IDEATORE DEL WATERBASKET
ARTICOLO SUCCESSIVON26 CHIUDE IMPROVVISAMENTE I CONTI CORRENTI