Home Interviste LA SPIEGAZIONE DI VALENTINA CIOLA: DAL PAESINO DI MONTAGNA A DIGITAL SPECIALIST

LA SPIEGAZIONE DI VALENTINA CIOLA: DAL PAESINO DI MONTAGNA A DIGITAL SPECIALIST

Valentina Ciola ci dà la spiegazione di come ha spiccato il volo online a partire dalle vette del Trentino.

Cresciuta tra i suggestivi boschi della Valsugana, Valentina Ciola decide di rinascere grazie ai preziosi strumenti offerti dal web: così, da un paesino di poche anime si apre al mondo del marketing online per crearsi una rete di migliaia di utenti.

  1. Ciao Valentina, vuoi presentarti ai nostri lettori?

Classe 1991, l’8 novembre scorso sono arrivata ai 30 anni. Sono una digital strategist freelance, collaboro con aziende e realtà molto diverse tra loro: la diversità di progetti e di attività è una parte del mio lavoro che mi entusiasma parecchio.

Pratico yoga e scalo montagne nel tempo libero, adoro il trekking e il contatto con la natura. Sono appena rientrata da un weekend sulla neve dove mi sono divertita a sciare, altra mia passione.

  1. Raccontaci di dove sei originario/a e cosa facevi prima di iniziare il tuo lavoro online.

Vivo in Trentino, precisamente in un paesino dimenticato da Dio di appena mille anime sul Lago di Caldonazzo, in zona Valsugana, che prende il nome di Tenna.

Il rapporto con il mio territorio d’origine è sempre stato amore e odio. Per chi ha bisogno di stimoli e apertura mentale il paesino di montagna non rappresenta l’ambiente azzeccato per vivere la propria gioventù.

Questa dinamica, infatti, nel corso degli anni mi ha spinto a viaggiare molto, ad aprire i miei orizzonti, a conoscere nuova gente e di conseguenza a scoprirmi grazie al mondo e alla sua bellezza.

Ma qualcosa di più forte mi fa sempre tornare a casa. Perché è vero, amo il mondo e viaggiare, ma al contempo la tranquillità di questo posto e la cornice della natura sono qualcosa a cui non riesco e a cui non voglio rinunciare. Quando ho bisogno di stimoli, prendo l’auto e vado a cercarli! Questo, per ora, è il mio sereno compromesso. Dico “per ora” perché credo che la vita sia un continuo flusso, un flusso che comprende anche noi e le nostre trasformazioni personali… Quindi magari la futura me del 2023 sarà davanti al suo pc a Fuerteventura, chi lo sa! Non è forse questo il bello della vita?

Mi collego all’idea di flusso e cambiamento parlando di cosa facevo prima di entrare nel mondo del web marketing.

Mi sono laureata in servizio sociale e ho lavorato per anni nel settore socio-educativo. Un lavoro che per me ha rappresentato una scuola di vita in termini di competenze trasversali, prime tra tutte l’empatia, la pazienza e il problem solving, il valore dell’unicità e della personalizzazione dei progetti. 

  1. Quando e perché hai sentito la necessità di lavorare online?

A 26 anni ho finalmente detto a voce alta che non ero soddisfatta della mia vita. Il mio lavoro mi piaceva, ma non era la mia passione. Mi sono fermata e, forse per la prima volta, ho alzato il volume dei miei desideri, perché fino a prima sapevo cosa non volevo fare, ma non sapevo cosa volevo diventare! Senza rendermene conto, sono partita dalla scrittura: ho sempre amato scrivere, fin dal primo diario che mi hanno regalato a 7 anni. Ho iniziato ad interessarmi alla scrittura per il web, al copywriting e al blogging. Le dinamiche della comunicazione mi affascinano troppo, così mi sono detta: “Sai che c’è? Inizio a frequentare un corso di marketing online!”

Così sono finita a Verona, dove ho conosciuto persone in corso come me, e nel giro di un anno avevo in mano un diploma di Web marketing specialist & social media expert (e una voglia assurda di iniziare!).

Nemmeno il tempo di finire il tirocinio formativo e già avevo trovato lavoro per un’agenzia di comunicazione molto strutturata che opera tra Trento e Milano: è stata la mia gavetta, dove ho imparato davvero cosa significa lavorare nel digitale e le dinamiche che intercorrono con i clienti.

Successivamente, ho sperimentato anche il lavoro di marketing in maniera interna a un’agenzia, fino a quando ho finalmente deciso di realizzare il mio sogno: aprire un’attività tutta mia.

  1. Rivelaci di che cosa ti occupi adesso.

Ad oggi, lavoro con diversi clienti svolgendo attività molto diverse tra loro: blogging, social media management, lavori di SEO e adverting online.

Con la maggior parte di loro impostiamo la strategia (rigorosamente omnichannel) di comunicazione adeguata al proprio business, scegliendo con cura gli strumenti del web da utilizzare.

  1. Quali vantaggi hai riscontrato cambiando radicalmente la tua vita?

La libertà di autonomia nel lavoro è il primo vantaggio: per me poter lavorare quando e come voglio non ha prezzo. Lavoro più di prima, ma la soddisfazione e la serenità mentale è impareggiabile rispetto al passato, anche perché lavorare nell’online significa essere creativi, cosa che reputo impossibile essere con orari precisi e in un ufficio, magari con un capo che ti pressa.

Mi sento veramente motivata ad imparare e voglio saperne davvero di più per offrire sempre più un servizio all’avanguardia.

Ho imparato a dire di no con più forza a quello in cui non credo e a scoprire, giorno dopo giorno, l’indirizzo sempre più mirato della strada che voglio percorrere e che sento mia: quest’anno, ad esempio, voglio aumentare il più possibile le collaborazioni con le imprese femminili e raccontare le loro storie. Penso ci sia davvero bisogno di darsi man forte e di fare network. Questo lavoro mi ha fatto notare in quante poche siamo noi quote rosa!

  1. Spiegaci cosa, nei momenti di difficoltà, ti ha impedito di gettare la spugna.

La motivazione. Sono talmente decisa a migliorare la mia realtà imprenditoriale che di certo non mi lascio intimorire dalle difficoltà che, come è ovvio, ci sono… ci sono eccome! E, soprattutto, sono sempre più convinta che il mio ideale di successo sia saper affrontare le situazioni con il giusto state of mind, trovando le risposte grazie alla mia voce: se quest’ultima a volte dice di staccare e andare a farsi una corsa o un aperitivo tra amici piuttosto che agire d’impulso o imprecare, è sempre e comunque bene ascoltarla!

  1. Dai TRE consigli a chi vorrebbe intraprendere il tuo stesso cammino nel mondo online!

Definisci con il cliente come imposterai il lavoro (retribuzione inclusa ovviamente) fin dall’inizio.

Impara a dire di no e a spegnere il telefono la sera.

Imposta degli obiettivi da raggiungere nel medio periodo e fermati periodicamente a fare il punto della situazione.

La Spiegazione di:

Valentina Ciola

https://valelapenna.com/

info@valelapenna.com

Vale la Penna

+39 349 6745432

ciola.valentina@gmail.com

ARTICOLO PRECEDENTEAVVIARE UN’AGENZIA DI MARKETING: LE COMPETENZE
ARTICOLO SUCCESSIVODUBAI SDOGANA LA LICENZA PER LE CRIPTOVALUTE – PARTE I