Home Interviste LA SPIEGAZIONE DI FILIPPO TURCHI: DAL CALCIO PROFESSIONALE IN ITALIA AI CAMPI...

LA SPIEGAZIONE DI FILIPPO TURCHI: DAL CALCIO PROFESSIONALE IN ITALIA AI CAMPI DA PADEL DI DUBAI

Filippo ci racconta la sua storia da calciatore professionista a imprenditore nel mondo dello sport: con la sua attività, infatti, permette allo sport di crescere, diffondersi ed essere ancora un baluardo dell’italianità nel mondo… fino a Dubai!

  1. Ciao Filippo, vuoi presentarti ai nostri lettori?

Mi chiamo Filippo Turchi e ho 43 anni. Sono nato e cresciuto in Romagna, terra che amo. Ho fondato, assieme al mio socio Valerio Ragazzini, GSSPORT nel lontano maggio 2004. La nostra società si occupa di costruzione di impianti sportivi ed organizzazione eventi sempre dello stesso ambito. Il mondo dello sport è sempre stato per me molto attraente: infatti, ho giocato quale calciatore professionista per molto tempo. Crescendo, ho decido di passare al mondo dell’imprenditoria, ma pur sempre in ambito sportivo.

  1. Raccontaci di dove sei originario/a e cosa facevi prima di iniziare il tuo lavoro online.

Sono di Castrocaro Terme e, prima di fare l’imprenditore, ho studiato da geometra. Come anticipato, ho iniziato la mia carriera da calciatore, giocando a livello professionistico a Cesena, Faenza, Baracca Lugo e molti altri, per poi passare al calcio sulla sabbia dove ho difeso la porta della nazionale Italiana agli europei del 2007 a Terragona, in Spagna.

  1. Quando e perché hai sentito la necessità di lavorare online?

Il mio socio ed io lavoriamo sia in presenza che online, a seconda dell’esigenza del cliente, del fornitore o del collaboratore con cui ci troviamo a trattare: tuttavia, puntiamo moltissimo ai vantaggi del web anche in termini pubblicitari. Per noi, l’indicizzazione data da una valida SEO e le campagne Adwords sono il nostro principale veicolo di comunicazione e reclutamento clienti.

  1. Rivelaci di che cosa ti occupi adesso

Il mio socio ed io, da sempre accomunati dall’amore per lo sport, abbiamo deciso di stravolgere la nostra quotidianità e passare da un lavoro fisico, io ero calciatore e lui si occupava di gestire negozi di articoli sportivi, ad uno imprenditoriale e, prevalentemente, online. Così, abbiamo iniziato a costruirci un’attività tutta nostra, la GSSPORT che raccoglie le nostre passioni per lo sport e ci permette di vivere nell’ambito che abbiamo sempre apprezzato. Ci occupiamo di realizzare campi sportivi per permettere agli amanti dell’attività fisica come noi di allenarsi e organizziamo manifestazioni, eventi e momenti di incontro sempre a tema sportivo. Ci occupiamo di numerosi sport, ma una nota particolare va fatta in merito al padel. Questa disciplina, infatti, è scoppiata anche in Italia da circa 3 anni, diventando una vera e propria moda: così, il mio socio ed io, assieme a Italian Padel e Go Padel ci spartiamo l’80% del mercato Italiano, il resto è diviso fra le altre 90 aziende improvvisate nel settore. Abbiamo, poi, una distribuzione anche all’estero dove riusciamo a vendere prodotti premium abbinati il nostro sistema “Dark Padel” ovvero il gioco del padel a luci spente seguendo i riflessi fluorescenti di particolari applicazioni poste su strutture e attrezzature. Inoltre, ci occupiamo del metodo “Fog Padel” ovvero un sistema di cristalli ionizzato che in base alla sua accensione o al suo spegnimento crea molteplici effetti sui cristalli perimetrali del campo, compresa la proiezione degli sponsor e tanto altro ancora… Il grande successo che abbiamo riscontrato qui in Italia, ci ha portato ad aprire una nuova sede a Dubai: l’emirato, di recente nascita, è molto attento al benessere dei suoi cittadini e dei turisti, pertanto, la richiesta di costruzione di impianti e strutture da dedicare allo sport è molto alta.

  1. Quali vantaggi hai riscontrato cambiando radicalmente la tua vita?

Ho cambiato lavoro, ho cambiato i miei ritmi: ma sono sempre io, non mi sento diverso. Oggi mi occupo di ciò che mi piace e questo mi fa stare bene.

  1. Spiegaci cosa, nei momenti di difficoltà, ti ha impedito di gettare la spugna.

I momenti di difficoltà ci sono stati e ci sono, ma vanno valorizzati poiché sono spesso occasioni per migliorarsi. Tuttavia, sinceramente, preferisco i momenti dove si è TORO e non ORSO.

  1. Dai TRE consigli a chi vorrebbe intraprendere il tuo stesso cammino nel mondo online!

Il mio socio ed io viviamo il mondo dell’online sotto un duplice aspetto: pur non occupandoci di e-commerce, sfruttiamo i mezzi offerti dal mondo online sia per metterci in contatto con clienti, fornitori e collaboratori, sia per promuovere la nostra attività. Il mondo del lavoro è cambiato e con lui anche gli strumenti per realizzarlo: ottimizziamo, così, le risorse a disposizione dei più per rendere il nostro impegno unico nel suo genere.

La Spiegazione di:

Filippo Turchi

www.gssport.it

info@gssport.it

0543 756080

ARTICOLO PRECEDENTEINVESTIRE IN CRYPTOVALUTE: RISCHI E VANTAGGI
ARTICOLO SUCCESSIVOI PAESI DEL PETROLIO SOSTENGONO IL MALAWI