Home Dubai Vivere a Dubai QUALI INVESTIMENTI FARE A DUBAI?

QUALI INVESTIMENTI FARE A DUBAI?

Con un Paese performante come Dubai, l’opportunità di investire è evidente.

Ecco, allora che viene da chiedersi quali siano i migliori investimenti da fare a Dubai.

Per conoscere meglio le possibilità offerte dall’emirato e tutti i vantaggi che ne conseguono, leggi la guida che trovi in questo articolo!

5 motivi per investire a Dubai

Andiamo subito a vedere 5 ottimi motivi per investire a Dubai.

  1. L’economia fiorente:

L’economia di Dubai ha subito una importante trasformazione in questi anni. Infatti, il passaggio da un’economia totalmente dipendente dal petrolio a un’economia che adesso è il fulcro degli affari internazionali è stato incredibile. Grazie alle politiche del governo degli Emirati Arabi Uniti, la regione si concentra nel settore degli affari che hanno trasformato l’emirato nella meta preferita per gli investimenti esteri. Ciò ha permesso al Paese di aumentare il suo PIL che si prevede crescerà ulteriormente nei prossimi tempi, rendendo Dubai un rifugio sicuro per gli investitori che possono avviare un’attività con certezza di successo.

  1. Numerose opportunità di business

Grazie al flusso crescente di investimenti che si riversa in ogni zona di Dubai, l’emirato offre immense occasioni di businessa chiunque voglia avviare un’impresa. Dai liberi professionisti, agli imprenditori, ai proprietari di piccole imprese: tutti si rivolgono a Dubai per trasformare le proprie idee di business in realtà.

Anche gli imprenditori più esperti riconoscono i vantaggi commerciali degli EAU: questi ultimi, infatti, si sono trasformati in appena 50 anni di esistenza in terreni perfetti per gli investimenti.

  1. Le free zone

Gli Emirati Arabi Uniti, compresa Dubai, offrono diversi luoghi interessanti per avviare un’impresa. In particolare, si ricordano le Free Zone: il posto perfetto per gli imprenditori che vogliono avviare un proprio business fuori dall’Italia. Il motivo è presto detto:

quando parliamo di Free Zone, ci riferiamo alle Zone di Libero Scambio presenti nei sette Emirati Arabi, create proprio per facilitare gli investimenti stranieri. Si tratta di speciali aree in cui è possibile aprire o delocalizzare società estere e godere di un regime di totale esenzione fiscale. Per saperne di più sulle Free Zone, non perdere questo contenuto.

  1. Incentivi del Governo

Il governo degli Emirati Arabi Uniti mette in campo ogni anno numerosi incentivi: innanzitutto, per catturare l’attenzione degli investitori stranieri e, poi, per dare perenne slancio alla sua già crescente economia. Così, le Autorità Emiratine promuovono nuovi programmi e finanziamenti con assoluto successo, dando spazio a innovativi plan di business sia nel settore privato che in quello governativo. Inoltre, si prevede che il Governo di Dubai lancerà centinaia di iniziative nei prossimi sei mesi per invogliare gli stranieri a creare un’impresa a Dubai.

  1. Imposta personale minima o nulla

Durante l’avvio di un’impresa in un Paese straniero, la cosa che più preoccupa gli imprenditori sono le tasse. I professionisti tendono a fuggire da regioni che hanno politiche fiscali rigide e costose.

Il governo di Dubai per attirare l’interesse degli investitori internazionali a venire ed investire a Dubai ha eliminato le tasse: le aziende a Dubai non devono pagare alcuna tassa personale; non ci sono tasse societarie; nessun costo per il commercialista; nessun sindacato e nessun bilancio.

Quali investimenti fare a Dubai: la guida

Attualmente Dubai offre agli imprenditori molteplici settori in cui investire e creare strutture aziendali: dalla vendita al dettaglio, al turismo, ai media, all’energia pulita.

Proprio per le innumerevoli possibilità offerte dal Paese, però, è bene fare chiarezza.

Alcuni settori, molto declamati e celebri nel mondo, nascondono delle insidie per chi non li conosce: pertanto, il primo fondamentale consiglio è di affidarsi a un consulente esperto prettamente in quel preciso settore e che lo segue vivendo e operando direttamente da Dubai.

Investire a Dubai, quindi, può essere disorientante per chi è nuovo e non conosce il mercato: tuttavia, una cosa è certa, il portafoglio ne uscirà avvantaggiato!

 

Investire a Dubai: perché conviene

Dunque, perché conviene investire a Dubai?

Perché Dubai è il Paese che ha visto il maggior numero di investi esteri anche quest’anno?

Alcune motivazioni le abbiamo viste in apertura, ma ora approfondiamo questo tema.

Infatti, oltre a quanto già anticipato, bisogna tenere sempre presente che l’economia di Dubai non ha mai subito battute d’arresto, nemmeno durante il periodo pandemico e quando tutto il resto del mondo era caratterizzato dalla recessione.

Proprio tramite la multiculturalità e la varietà di possibilità presentate dall’economia emiratina, Dubai è assai protetta: così, unendo anche logisticamente il mercato d’occidente con quello d’oriente, Dubai è divenuta il più importante hub finanziario internazionale dell’intero pianeta.

Insomma, un vero e proprio colosso economico, da cui chiunque può e desidera attingere!

 

Immobiliare a Dubai: perché tanti investimenti?

Tra le varie opzioni di investimento a Dubai, il settore decisamente più conosciuto nel mondo cui rifugiare le proprie risorse è il real estate.

Il mondo dell’immobile a Dubai, infatti, è di gran moda e molto conosciuto: le costruzioni uniche, i grattacieli da Guinness World Record e gli Hotel super lusso, rendono il mercato dell’immobile, decisamente appetibile.

Nuovi palazzi vengono costruiti ogni giorno e i relativi appartamenti sono venduti ancora prima di venire ad esistenza.

Tuttavia, questo settore può celare qualche preoccupazione: le oltre 20.000 agenzie immobiliari di Dubai, sembrano, infatti, proporre tutti i medesimi immobili, creando così confusione e ponendo le basi per qualche situazione sconveniente.

Prima di investire in questo ambito, pertanto, è fondamentale studiare il mercato, conoscere chi vi opera e farsi assistere da una figura valida e preparata.

 

Aprire una società a Dubai: il miglior investimento

Se si desidera investire a Dubai, con sicurezza di ottima resa, c’è solo una possibilità: costituire o trasferire la propria società a Dubai.

Gli imprenditori di tutto il pianeta, infatti, si muovono verso l’emirato che, tramite le sue Free Zone, permette di vedere crescere il proprio business con velocità e numeri incredibili.

Inoltre, dando vita o spostando la propria attività in una delle Free Zone di Dubai, si gode della totale detassazione: così, i guadagni restano interamente nelle tasche di chi li ha generati!

Infatti, l’imprenditore estero ha la possibilità di rimpatriare tutte le sostanze derivanti dalla sua attività, al 100% e senza pagarne sopra delle imposte.

Dal piccolo forno, all’industria commerciale, il vantaggio di possedere la sede legale a Dubai è per tutti!

La burocrazia emiratina, poi, rende tutto più semplice: un iter chiaro, preciso e senza sorprese permette di creare la società in appena 36 ore. Tuttavia, è fondamentale essere supportati a 360 gradi da chi già sa come si procede, per non incappare in errori.

La ricerca del miglior consulente di company set-up a Dubai è, dunque, il primo passo verso il successo.

Se anche tu vuoi approfittare dei vantaggi offerti dall’economia emiratina e vuoi toglierti ogni dubbio, non perderti questo contenuto!

ARTICOLO PRECEDENTECOME GUADAGNARE ONLINE DA PERSONAL SHOPPER
ARTICOLO SUCCESSIVOQUANTI ITALIANI VIVONO A DUBAI?